Meditare in 10 passi - Impara ad amarti - Lezione 5

Meditare in 10 passi

Namasté.

Sono contento di rivederti.

Se ti trovi nuovamente a leggere questa pagina, significa che la prima lezione ha dato i suoi frutti, e la tua sete di verità è grande.

Visita la nostra pagina Facebook, dove potrai trovare tante musiche rilassanti da unire alla tua dieta sana ed equilibrata! Puoi trovarla a questo link







Lezioni di Meditazione



meditare in 10 passi

Nelle scorse lezioni abbiamo imparato a conoscere un pò di più noi stessi, abbiamo giocato con alcuni pensieri (Domanda fondamentale: Perchè esisto?) e alcuni elementi della natura che ci circondano (Terza Lezione). La Scorsa settimana invece Abbiamo preso una grande decisione: Essere Positivi!

Se praticherete questi esercizi ogni giorno, la vostra consapevolezza diventerà via via più profonda, e vi regalerà dei bellissimi momenti di benessere. Siamo arrivati così alla quinta lezione, e oggi voglio darvi qualche consiglio pratico per una buona sessione di Meditazione.

Dite la verità: quante volte vi siete promessi di trovare del tempo per voi stessi? E di queste volte, quante sono le volte in cui avete davvero riusciti a rilassarvi?

Sappiamo tutti come funziona: diciamo “Stasera mi prendo la serata tutta per me! Mi rilasso e mi leggo un bel libro!” Poi arriva la sera.

Improvvisamente ci sentiamo stanchi, irritati, assonnati. Magari apriamo il libro e dobbiamo rileggere due o tre volte la stessa frase perchè non riusciamo a concentrarci. La nostra mente continua ad affollarsi, a riempirsi di pensieri inutili.

Vediamo insieme i 10 punti per imparare a meditare nel modo giusto.


1: Stabilire un giorno e un momento della giornata per la meditazione

Ecco il primo punto: scegliere un giorno e un momento per meditare. Non preoccuparti di quello che farai, non ti serve nulla di particolare.

Non devi comprarti nessun libro, non hai bisogno del cellulare, e nemmeno della tv. basta un cuscino, o una coperta arrotolata, e una stanza tranquilla e comoda dove poterti isolare.

2: Trovate un posto tranquillo: 

Non è necessario avere un salone o una palestra per meditare. Non serve. Se il vostro alloggio è piccolo, è sufficiente il bagno, o un tappeto comodo. Non avete il tappeto? va benissimo un cuscino.

L’unica cosa importante è che durante la vostra meditazione nessuno vi infastidisca. Non mettetevi in una zona di passaggio, o in un luogo frequentato da altre persone.

Tutti avranno il sacrosanto diritto di farsi un bagno in pace no? Ecco, utilizzate questi momenti per isolarvi e rimanere con voi stessi.

meditare in 10 passi


3: Comunicate apertamente a chi avete vicino che avete bisogno di stare da soli

La meditazione nasce dal bisogno che tutti noi sentiamo di stare con noi stessi. Non dobbiamo avere paura di prenderci questi momenti per noi. Chi è accanto a noi capirà, se ci ama davvero.

A volte potrebbero cercare di farvi pensare che è inutile, potrebbero sminuire questa vostra attività, ma voi non preoccupatevene: non tutti possono capire, non tutti sono al vostro stesso punto del cammino spirituale e interiore.

Accettate le vostre diversità, e proseguite per i vostro cammino con questa serenità.

4: Preparatevi alla meditazione: via i telefoni!

Uno dei problemi più grandi della società moderna è che ha reso l’uso dei telefoni una cosa normale. Anche se non ce ne rendiamo conto, avere accanto a noi il telefono è una sorta di stimolo costante per il nostro stress.

Non possiamo negarlo: quante notifiche, quanti messaggi, quante mail e quante chiamate arrivano ogni giorno? Quando io parlo di “isolarsi” lo intendo per davvero! E non basta dire: “metto il silenzioso”. NO!

Dovete spegnerlo proprio, e riporlo in un posto al di fuori della stanza che intendete utilizzare per la vostra meditazione. Inutile dirlo: la tentazione è difficile da gestire, soprattutto all’inizio. Ecco perchè dovete forzarvi in questo modo.

Quando sarete più bravi, potrete meditare anche sul tram mentre tornate a casa, in mezzo alla folla, ma all’inizio è essenziale trovarsi in una stanza priva di qualsiasi tipo di stimolo proveniente dall’esterno.

5: preparatevi alla meditazione. 

Dedicate un pò di cura a voi stessi. preparatevi alla meditazione. Cosa vuol dire prepararsi? vuol dire curare il luogo dove dovremo passare il tempo. Controllate che non ci sia nulla che possa darvi fastidio.

Spifferi d’aria fastidiosi, luce troppo forte, odori cattivi o molesti. La nostra mente, scaltra e molto astuta, saprà immediatamente interrompere il vostro rilassamento al minimo stimolo. Controllate che non ci sia nulla che possa stimolarvi troppo.

meditare in 10 passi


6: mettete una musica di sottofondo

Molti pensano che sia obbligatorio il silenzio per meditare. Quello che io penso e che ho provato sulla mia pelle è che, per chi non è abituato, il silenzio è troppo forte da ascoltare. Per chi abita in città (la maggior parte di noi) il silenzio è un elemento così raro che non siamo pronti ad accoglierlo. Cominciamo per gradi: scegliamo una canzone adatta per la meditazione.

No, non va bene una canzone pop, e nemmeno una canzone metal. Dev’essere una musica fluida, senza picchi troppo forti, capace di darci quel senso di pace che ci serve per iniziare. Stimolatevi con un pò di musica rilassante!

Ad esempio, utilizzate i suoni della natura che avete ascoltato durante la nostra Terza Lezione! Mettete la musica ad un volume basso, non deve distrarvi troppo. Non sai che musica scegliere? ti voglio dare un aiuto, apri il link che trovi qui sotto.

Ti aiuterà, credimi!

meditare in 10 passi








7: scegliete una posizione comoda

Molti pensano che meditare voglia dire mettersi nella posizione del Fiore di Loto come Buddha e mettere le mani in quel tipico modo che vediamo sempre nelle foto e in tv, con le dita che si toccano.

Niente di più sbagliato per chi inizia. Dopo nemmeno dieci secondi, vi ritroverete a soffrire per i piedi che si addormentano, le mani che vi infastidiscono, la schiena che fa male e chissà cos’altro.

Non voglio contraddire i grandi della meditazione: sicuramente quella posizione è il vostro obiettivo, ma così come non si può pretendere di fare la spaccata dopo dieci secondi di allenamento, allo stesso modo non possiamo pretendere di trovarci a nostro agio nella posizione del fiore di loto.


8: non addormentatevi!

Scegliete una posizione che vi aggrada: dev’essere una posizione in cui vi sentite veramente comodi, ma non tanto da addormentarvi. Non sdraiatevi sul letto, vi rilasserete troppo. Potreste ad esempio sedervi per terra. Per evitare il mal di schiena, inizialmente utilizzate una parete a cui appoggiarvi.

L’importante è che voi possiate raggiungere questo stato di rilassamento, senza per questo confondere questo momento con il momento del sonno. Sono due cose diverse.


meditare in 10 passi

9: bene , sono pronto…e ora?

Non devi seguire nessuna regola, semplicemente chiudi gli occhi…e respira. Rilassati. Improvvisamente sentirai un gran desiderio di alzarti e fare qualcosa, qualsiasi cosa. Penserai che è una cosa stupida, che non ce la farai mai, potresti innervosirti…non importa.

Tu non muoverti, qualunque cosa la tua mente ti dica. Osserva semplicemente i tuoi pensieri. Lentamente cerca di spostare la tua attenzione sul respiro. Ad ogni pensiero che arriva, non facciamo nulla, e osserviamo quel pensiero scomparire. Ogni impulso nasce e poi si spegne, come il nostro respiro.


10: Prendiamoci qualche secondo per pensare

Bene, la meditazione è finita. Lentamente apriamo gli occhi, sciogliamo la posizione. Ci massaggiamo le gambe, la schiena, e riaccendiamo lentamente il cervello. Prima di andarcene, pensiamo qualche secondo a come è stato. Siamo riuscititi a spegnere la mente? cosa abbiamo provato?

Se lo sentite necessario, prendete qualche appunto su un quaderno che terrete per voi. Scrivete il giorno, l’ora, e quello che è successo durante la meditazione. Presto noterete delle differenze, dei miglioramenti, degli stati diversi del vostro essere.

Annotate, riflettete. La mente è uno strumento meraviglioso, e ci è stato donato per questo, per crescere con il nostro essere. Chiedete alla vostra mente di collaborare con voi in questo. Ve ne sarà riconoscente e vi limiterà meno le prossime volte.

Porta questa canzone con te, ovunque. Quando avrai un momento di pace, apri il link e ascoltala. Chiudi gli occhi e ritrova la natura dentro di te, e senti quanta pace e amore ci sono nel mondo.

Questo amore è anche per te.

meditare in 10 passi

Voglio regalarti questa canzone. L’abbiamo creata apposta per questo momento. Puoi scaricarla gratuitamente, e ascoltarla ogni volta che vuoi.

Ocean’s Dream

Se preferisci, puoi iscriverti al canale di youtube, dove troverai sempre questa canzone.

Alla prossima lezione. Buon allenamento.

P. – Hybridation

Meditare in 10 passi - Impara ad amarti - Lezione 5 ultima modifica: 2018-04-10T01:09:14+00:00 da Webmaster