Coscienza - Lezione 1

Lezione 1: Prendere coscienza

Visita la nostra pagina Facebook, dove potrai trovare tante musiche rilassanti da unire alla tua dieta sana ed equilibrata! Puoi trovarla a questo link

Namasté.

Se stai leggendo questa pagina, significa che qualcosa in te sta cambiando. Stai acquistando coscienza.

Coscienza - Lezione 1

Forse la curiosità ti spinge a cercare qualcosa anche se non sai bene cosa sia. Forse hai già fatto dei tentativi ma tutte le volte qualcosa non funziona. I saggi sostengono che nulla avviene per caso, e che quando una persona è pronta, le cose accadono. Nulla di superfluo avviene nelle nostre vite, e ciò di cui abbiamo bisogno è davanti ai nostri occhi. Probabilmente sei arrivato ad un punto della tua vita in cui senti di essere pronto per raggiungere un livello di comprensione più grande. Sei pronto per approfondire te stesso, per conoscere la tua vera essenza? Sei pronto a prendere coscienza?

La meditazione esiste da quando esiste l’uomo. Innumerevoli sono le tecniche e le pratiche interne, e non siamo qua per decidere quale metodo sia migliore degli altri. Ecco dunque la prima, grande regola da tenere sempre a mente:

Se qualcosa non funziona, il problema non è nel metodo, ma in voi.

Per arrivare a scegliere la meditazione giusta, dovete cominciare a prendere coscienza di chi siete. Non importa se credete in un solo Dio, o in molti Dei. Potete anche non credere in nulla.

Ora io voglio che tu che sei li, seduto e stai leggendo queste parole, abbandoni per un attimo tutti i tuoi pensieri.

Voglio aiutarti. Apri questo link e scollegati per un attimo dal mondo. Se hai delle cuffie, mettile, ti aiuterà nel proseguire questa lezione.




Concentrati qui. Ora.

Sei arrivato fin qui per un motivo.

Chiediti:

Perché esisto?

Coscienza - Lezione 1

Voglio che tu cominci con questa semplice domanda. Chiudi gli occhi, e pensa intensamente: “Perché esisto? Perché?”.

Non c’è nessun’altra domanda da porsi per cominciare. Acquista coscienza.

Lo so che non è facile rispondersi. E so benissimo che in questo momento, la tua mente è piena di migliaia di pensieri. Che sto facendo? Perché mi sono fermato, dovevo finire di pulire casa! Devo pagare le bollette. Devo fare altro. Oppure la tua mente sta pensando al messaggio che hai mandato a quella persona, o a quell’altra che ti ha chiamato poco fa. Tutti questi pensieri stanno affollando la tua mente, la stanno sovraccaricando e ti stanno impedendo di concentrare la mente su quell’unica, semplice domanda che ti ho chiesto di porti poco fa.

Perché esisto?

Non è difficile, sono due parole soltanto. Eppure perché tanta difficoltà?

Bene. Sei qui per imparare. E voglio darti una mano. A volte ascoltare la musica giusta può aiutarti per un attimo ad isolarti dal mondo circostante e a intensificare un pensiero. Può aiutarti a prendere naturalmente coscienza di te stesso. Non preoccuparti se all’inizio sarà difficile. Ascolta la canzone che ti ho suggerito. Ti aiuterà, credimi.



Ti invito a riflettere:

come si può pretendere di vincere le olimpiadi di nuoto se non ci si allena duramente e saldamente tutti i giorni? Hai mai visto qualcuno suonare un notturno di Chopin senza prima aver lavorato ogni giorno per aumentare l’elasticità delle dita, per migliorare la propria memoria mentale e muscolare, per leggere lo spartito e comprendere le regole che compongono lo spartito e la musica?

Ogni cosa richiede esercizio. Ed è inutile spendere ore e ore per sforzarsi di fare una cosa che non hai mai fatto. Non otterrai nulla. Anzi, potresti provocarti soltanto un gran mal di testa. Quando si entra in una palestra e si chiede al proprio coach cosa fare per migliorare il proprio fisico, all’inizio egli si limiterà a misurare la vostra massa muscolare iniziale. Successivamente, comincerà a dirvi di allenarvi poco, ma con frequenza. La vostra tabella non sarà particolarmente pesante, ma vi verrà richiesto di non interrompere per nessun motivo e di completare ogni mese i vostri esercizi.

Io vi chiedo di fare questo. Scegliete due minuti della vostra giornata. Pensate ad un momento nell’arco del giorno in cui potete sacrificare due minuti del vostro tempo. Può essere prima di andare a dormire, può essere durante la pausa pranzo (prima di tornare a lavoro). Non importa quando scegliate di farlo, l’importante è che sia sempre lo stesso momento della giornata.

Ci avete pensato? avete deciso? Bene. Ora prendete il telefono. Fatelo ora. Inserite una sveglia con l’ora che avete deciso, e inserite la ripetizione giornaliera. Chiamate la sveglia “Meditazione”.

E dite a voi stessi: Soltanto due minuti. Solo due minuti del mio tempo.

Ogni volta che suonerà la sveglia, ovunque voi siate, qualunque cosa stiate facendo, pensate alla domanda:

Perché esisto?

Due minuti al giorno saranno più che sufficienti. È l’allenamento che io vi prescrivo per cominciare. Non c’è bisogno di altro. Non voglio che compriate diari o video lezioni. Soltanto una domanda, soltanto due parole.

Per i prossimi sette giorni, farai questo esercizio tutti i giorni, per due minuti al giorno.

Sono felice che tu sia qui con me. Sono felice che la tua anima abbia scelto di svegliarsi. Non ti voglio illudere, la strada sarà difficile, sarà dura e spesso quando suonerà la sveglia gran parte della tua mente ti obbligherà a pensare ad altro. Ma io ti chiedo di combatterla, soltanto per due minuti al giorno, e di pensare alla domanda che ti ho prescritto.

Perché esisto?

Voglio regalarti questa canzone. L’abbiamo creata apposta per questo momento. Puoi scaricarla gratuitamente, e ascoltarla ogni volta che vuoi.

Think Buddha




Se preferisci, puoi iscriverti al canale di youtube, dove troverai sempre questa canzone.

Ti è piaciuto questo articolo? Perché non vieni a visitare la nostra pagina con tutti gli articoli sul benessere? Li puoi trovare a questo link

Alla prossima lezione. Buon allenamento.

Paolo – Hybridation

Coscienza - Lezione 1 ultima modifica: 2018-02-13T17:29:03+00:00 da Webmaster