Lezioni di Meditazione

Meditazione: Impara l’antica arte per stare bene dentro e fuori.

SE QUALCOSA NON FUNZIONA, IL PROBLEMA NON È NEL METODO, MA IN VOI. LA MEDITAZIONE È LA VOSTRA SOLUZIONE.

Hai perso qualche lezione? Perché preoccuparti! Qui puoi trovare il sommario con tutte le lezioni precedenti! Inizia subito con la tua meditazione quotidiana! Pace a te!

Ringrazia chi vuoi.

Forse la curiosità ti spinge a cercare qualcosa anche se non sai bene cosa sia. Forse hai già fatto dei tentativi ma tutte le volte qualcosa non funziona. I saggi sostengono che nulla avviene per caso, e che quando una persona è pronta, le cose accadono. Nulla di superfluo avviene nelle nostre vite, e ciò di cui abbiamo bisogno è davanti ai nostri occhi. Probabilmente sei arrivato ad un punto della tua vita in cui senti di essere pronto per raggiungere un livello di comprensione più grande. Sei pronto per approfondire te stesso, per conoscere la tua vera essenza? Sei pronto a prendere coscienza?

Che cos’è la meditazione?

La meditazione (dal latino meditatio, riflessione) è, in generale, una pratica che si utilizza per raggiungere una maggiore padronanza delle attività della mente, in modo che essa smetta il suo usuale chiacchierio di sottofondo e divenga assolutamente acquietata, pacifica. Tradizionalmente per meditazione si intende la concentrazione della mente in un sol punto mentre, per contemplazione si intende la capacità di lasciar riposare la mente nel suo stato naturale, o talità. È una pratica volta quindi all’auto-realizzazione. Lo scopo religioso, spirituale, filosofico o il miglioramento delle condizioni psicofisiche nella meditazione sono una scelta prettamente personale.
Questa pratica, in forme differenti, è riconosciuta da molti secoli come parte integrante di tutte le principali tradizioni religiose. Nelle Upaniṣad, scritture sacre induiste compilate approssimativamente a partire dal IXVIII secolo a.C., è presente il primo riferimento esplicito alla meditazione che sia giunto fino a noi, indicata con il termine sanscrito dhyāna (ध्यान).

Nell’ambito della psicosintesi è definita uno stato della coscienza che può essere ottenuto mediante l’indirizzamento volontario della nostra attenzione verso un determinato oggetto (meditazione riflessiva) o mediante la completa assenza di pensieri (meditazione recettiva)[1].
Nella meditazione riflessiva l’oggetto della meditazione può essere qualsiasi cosa. In genere nella pratica vengono utilizzate visualizzazioni di elementi che riguardano il mondo interiore o di semplici oggetti, per raggiungere un maggiore stato di concentrazione e di ponderazione. Questo è un tipo di meditazione usato spesso dalla cultura occidentale.
La meditazione recettiva ha come scopo l’assenza di pensieri e permette alla mente di raggiungere un livello di “consapevolezza senza pensieri”, ovvero libero dall’attività psichica dell’essere umano, talvolta caotica e confusionaria. È un tipo di meditazione tipica di numerose filosofie e religioni orientali. Entrambe richiedono fasi di concentrazione mentre la visualizzazione è usata prevalentemente in occidente (es. mindfulness).

Lezione 1: Prendere coscienza

“PERCHÉ ESISTO?”

“Ora io voglio che tu che sei li, seduto e stai leggendo queste parole, abbandoni per un attimo tutti i tuoi pensieri…”

“Forse la curiosità ti spinge a cercare qualcosa anche se non sai bene cosa sia. Forse hai già fatto dei tentativi ma tutte le volte qualcosa non funziona. I saggi sostengono che nulla avviene per caso, e che quando una persona è pronta, le cose accadono…”



Lezione 2: Estendere la propria percezione – Elemento acqua

“Ogni cosa nel mondo è collegata.”

“Il nostro corpo è composto in gran parte di acqua. Beviamo litri di acqua al giorno, il mondo è coperto di immense distese di acqua…”

“Sentiamo che manca sempre qualcosa. Questo sforzo nel cercare la risposta ha provocato in noi uno schiudersi degli occhi dell’anima. Per un attimo, avete smesso di guardare le cose all’esterno, e vi siete avventurati all’interno di voi.”


Lezione 3: I suoni della natura

Immaginate un fiore che sboccia.”

“La natura è un esempio incredibile di quanto sia importante imparare ad avere pazienza, e a saper attendere per vedere i frutti…”

“Certi fiori ci regalano dei colori e dei profumi meravigliosi! Eppure provate a pensare per un’attimo: Per quanto tempo il fiore è stato un seme? Quanto tempo ha richiesto per essere così bello?”


Lezione 4: Pensa positivo

“Smettila di pensare!”

“Il bambino è l’esempio perfetto del “vuoto mentale”, del tradurre con il proprio linguaggio corporeo il proprio stato interiore…”

“Un bambino sorride. Non lo fa perché ha appena ricevuto lo stipendio, e nemmeno perché la mamma gli ha promesso un nuovo videogioco. Il bambino è l’esempio perfetto del “vuoto mentale”, del tradurre con il proprio linguaggio corporeo il proprio stato interiore.”



Lezione 5: Come meditare in 10 passi

Vediamo insieme i 10 punti per imparare a meditare nel modo giusto.”

“Siamo arrivati così alla quinta lezione, e oggi voglio darvi qualche consiglio pratico per una buona sessione di Meditazione. Dite la verità: quante volte vi siete promessi di trovare del tempo per voi stessi?…”

“Non è necessario avere un salone o una palestra per meditare. Non serve. Se il vostro alloggio è piccolo, è sufficiente il bagno, o un tappeto comodo. Non avete il tappeto? va benissimo un cuscino. L’unica cosa importante è che durante la vostra meditazione nessuno vi infastidisca.”



Lezione 6: Accettare noi stessi

“Ci sono degli attimi imprevedibili e molto brevi, durante il quale ognuno di noi raggiunge uno stato di lucidità.”

lezione di meditazione 6 - accettare noi stessi

“Non è facile togliere il controllo alla mente, perché siamo noi che con il tempo abbiamo dato a lei tutto il controllo sulla nostra vita.”

“Il primo passo per iniziare questo percorso, come abbiamo visto nella prima lezione, è formulare un pensiero che costringa la nostra mente a spegnersi, ad andare in blackout. Come tutti sappiamo, il pensiero si genera all’interno del nostro cervello, ed è da li che dobbiamo partire per risolvere il problema.”


Lezioni di Meditazione ultima modifica: 2018-02-13T17:28:22+00:00 da Webmaster